L'amore e le cure per gli animali con esperienza trentennale

gatti: vaccinazione

vaccinazione del gatto

La Vaccinazione del gatto.

La vaccinazione del gatto verso le principali malattie, ha portato un enorme beneficio, tanto che alcune gravissime malattie, come la panleucopenia ( una grave forma di enterite virale emorragica ) Sono diventate una rarità!

L’ età, l’ ambiente, le condizioni di vita e salute, sono i fattori principali da considerare prima della vaccinazione.

Le principali malattie da prevenire sono: la panleucopenia da parvovirus, la rinotracheite infettiva da Herpesvirus e la calicivirosi ( due malattie respiratorie molto debilitanti ed ostiche da curare ), la Chlamydiosi ( è trasmissibile all’ uomo ), e la leucemia felina.

vaccinazione del gatto
Vaccinazione dei gattini: la prima vaccinazione si esegue a due mesi di vita, dopo che i cuccioli sono stati controllati e trattati contro le parassitosi, e naturalmente se sono in perfetta salute.

I vaccini per gatti hanno la stessa dose indipendentemente da età, razza, dimensioni e sono assolutamente consigliati negli animali che vivono in promiscuità con altri gatti liberi di vagare.

Dopo un mese si esegue una vaccinazione di richiamo che garantisce una buona immunizzazione di base, che può durare ben oltre l’ anno.

Quale vaccinazione del gatto?

Si inoculano vaccini che comprendono tutte le malattie suddette, tranne la chlamydiosi da utilizzare solo in caso di necessità, e vanno richiamati annualmente per garantire una protezione elevata. 

Attenzione:

La leucemia  sta mietendo parecchie vittime ovunque e non solo sui gatti che vivono in promiscuità, ma anche sui casalinghi; perciò suggerisco di vaccinare comunque tutti i gatti.
Sconsiglio vivamente di vaccinare le gatte gravide, i soggetti immunodepressi o sottoposti a trattamenti antitumorali;

è sbagliato inoltre effettuare vaccinazioni ripetute a distanze di tempo inferiori a quindici giorni, perchè si può creare interferenza fra vaccini, diminuendone l’efficacia.
La vaccinazione antirabbica si effettua in soggetti che devono viaggiare o vivono in zone dove è obbligatoria, e non va praticata prima dei 3 mesi di età.