L'amore e le cure per gli animali con esperienza trentennale

calcoli della vescica nel cane

Calcoli della vescica nel cane

I calcoli della vescica nel cane sono fra le patologie più comuni della vescica nel cane e gatto.

La vescica è un organo cavo che riceve l’urina prodotta dai reni e la trattiene temporaneamente fino alla minzione. 

L’urina rappresenta la via di eliminazione principale delle tossine e sostanze di scarto presenti nell’organismo, ed è comprensibilmente esposta a squilibri e patologie legate ad alterazioni della normale composizione delle urine.

Come sospettare la presenza di calcoli della vescica nel cane?

Un proprietario attento può rilevare precocemente un problema delle vie urinarie osservando i seguenti segni clinici:

  • minzione frequente con scarse quantità o assenza di urina , che può essere di colore scuro o rossastro, comunque particolarmente concentrata ed odorosa.
  • Mantenimento prolungato della della posizione di minzione che può avvenire anche in luoghi calcoli della vescica nel caneinappropriati
  • leccamento frequente dei genitali
  • Irritabilità, abbattimento e diminuzione dell’appetito
  • Dolore alla minzione

Cosa sono i calcoli della vescica nel cane

Sono aggregati di cristalli che si formano quando l’urina è satura di minerali, conseguenza di un metabolismo anormale, di una alimentazione inappropriata e spesso di una concomitante infezione.

Esistono diversi tipi di calcoli, i più diffusi sono quelli di struvite che si formano a partire da ioni di fosfato, ammonio e magnesio. necessitano di una urina basica che spesso si ritrova in concomitanza di infezioni.

immagine postoperatoria degli stessi calcoli appena estratti dal cane

calcoli della vescica nel cane

480 grammi di struvite in un cane di kg 30

Possono avere dimensioni notevoli ed essere lisci o rugosi (vedi immagini)

 

 

vescica di cane con 480 grammo di calcoli di struvite

immagine rx dei calcoli nella vescica

Come comprensibile dalle immagini, i calcoli possono raggiungere dimensioni e quantità ragguardevoli che compromettono gravemente la funzione vescicale. Questo soggetto urinava di continuo perchè la vescica era completamente ripiena di calcoli.

Altri tipi di calcoli: 

  • Calcoli di ossalato di calcio: insieme a quelli di struvite sono i più comuni nel cane e nel gatto.
  • Calcoli di urato di ammonio: sono molto meno frequenti, ma la loro presenza si riscontra spesso in concomitanza con patologie del fegato.

Il dalmata è particolarmente predisposto alla formazione di questo tipo di calcoli

  • Calcoli di cistina: rari

E’ una patologia che può compromettere definitivamente la funzionalità renale nelle ostruzioni totali e prolungate che portano alla deformazione dei reni (reni idropici) per accumulo di urina.

Le conseguenze sono disastrose e mettendo gravemente a rischio la vita del cane. 

Perchè si formano i calcoli della vescica nel cane?

Fattori predisponenti sono: razza, alimentazione ricca di minerali, metabolismo, infezioni, sesso (più predisposti i maschi).

Nei cani giovani sono più frequenti i calcoli di struvite, in concomitanza di infezioni urinarie che rendono l’urina più basica, ed in virtù di una alimentazione più spinta per favorire la crescita.

Razze più predisposte sonobichon frisé, schnauzer nano, shih tzu, yorkshire terrieryorkshire terrier particolarmente per i calcoli di struvite.

Il dalmata e predisposto per i calcoli di urati per una anomalia metabolica genetica che

favorisce una urina acida ed una notevole escrezione di urati.

 

Come prevenire?

L’alimentazione gioca un ruolo importante nella prevenzione, ma anche alcuni accorgimenti, quali:

  • tenere sempre a disposizione del cane acqua fresca ed abbondante
  • fare svuotare spesso la vescica con uscite regolari e frequenti che impediscano il ristagno prolungato di urina, perchè in presenza di cristalli, favorisce la loro aggregazione e lo sviluppo di infezioni.
  • Somministrare diete che stimolino la diuresi, come quelle umide oppure usando un mangime secco leggermente salato che invogli l’animale a bere, sebbene l’aggiunta di sale potrebbe influenzare l’escrezione di calcio e la pressione sanguigna.

Come prevenire le recidive:

Spesso non recidivano, però è bene seguire alla lettera le indicazioni del veterinario avendo cura di non interrompere la dieta e le terapie prescritte senza il suo consenso. 

Se non riuscite a somministrare le medicine od il mangime, chiedete al veterinario di adattare la terapia.

Fondamentale comunque saranno le buone abitudini prima descritte sulla somministrazione di acqua e sulle passeggiate frequenti per scaricare la vescica.